Produzione musicale

Cominciamo a esaminare il fare musica con l’iPad dall’anello finale della catena: la registrazione e la produzione musicale. Parliamo, cioè, delle applicazioni che servono per registrare strumenti reali e emulati in software, lavorare il suono e mixare le tracce registrate per produrre il risultato finale in uno studio di registrazione virtuale.

Nella produzione musicale il digitale regna sovrano, soprattutto negli studi casalinghi, dove è difficile pensare di vedere un registratore multipista a nastro. Da un lato, questo fa ben sperare, perché il digitale è egualitario. Trasformare la musica in bit è un’operazione in cui è critica la qualità dei microfoni e delle schede audio, ma è lecito pensare che gli algoritmi con cui viene trattato il segnale in seguito, per applicare effetti e realizzare il mixaggio, non abbiano una altrettanto stretta dipendenza della qualità dal prezzo. Con microfoni e schede audio adeguate, la produzione su un tablet può avere, in linea di principio, la stessa qualità di una su sistemi dedicati. Le limitazioni stanno certamente nella potenza di elaborazione, quindi nel numero di tracce che si possono trattare e nella quantità di channel insert che si possono collegare sui vari canali. Naturalmente, va considerata l’abilità e la fantasia: è chiaro che avere a disposizione gli stessi ingredienti e le stesse pentole di un cuoco di masterchef non garantisce nulla rispetto al risultato.

iPadMusica 21

Cubasis è uno dei software di produzione musicale più potenti per iPad. Già dall’interfaccia di intuisce che non è un giocattolo.

L’iPad, come abbiamo potuto verificare, offre ai programmi di registrazione una Cpu abbastanza potente per trattare la quindicina di tracce dei progetti demo, per esempio, di Cubasis.

Abbiamo trovato un produttore che ha realizzato una canzone su iPad Air, chi vuole sentire il risultato può cercare il video di You’ll return su apejrolo.com. Se si intende produrre un intero disco su un iPad, bisogna avere a disposizione parecchia memoria, anche due o tre giga per canzone, quindi trentadue sono meglio di sedici e sessantaquattro meglio di trentadue.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...